Rocca Priora, che fino ai primi del novecento fu la ghiacciaia di Roma, sorge affacciata strategicamente sulla valle latina ed offre ancora oggi atmosfere e panorami montani.

 
CERCA PER ZONA

Rocca Priora
La ghiacciaia di Roma

Comune di Rocca Priora
Provincia di Roma
Regione Lazio

Abitanti: 11.962
Altitudine centro: 768 m s.l.m.

Aree naturali protette:
Parco regionale dei Castelli Romani

in collaborazione con:
Visit Castelli Romani
Consorzio SBCR

Quella che fino ai primi del novecento fu la ghiacciaia di Roma, sorge affacciata strategicamente sulla valle latina ed offre ancora oggi atmosfere e panorami montani. Con i suoi 768 metri di altitudine, Rocca Priora vanta il primato di comune più alto dei Castelli Romani. Inoltre è senz’altro il paese più freddo del comprensorio, con nevicate ancor oggi abbondanti quasi ogni inverno. e proprio la bianca coltre ha fatto in passato la fortuna di rocca priora, che fu definita “il nevaio di Roma” e che per secoli fondò la sua economia sul commercio della neve. Il Santuario della Madonna della Neve ricorda e testimonia ancora oggi lo stretto rapporto che il paese ha sempre avuto con questa sua particolare caratteristica climatica. Una passeggiata nei pittoreschi vicoli del centro storico, arroccato sul fianco di un alto colle rivolto verso Monte Ceraso, offre scorci che hanno ancora il sapore dei tempi andati ed a chi si affaccia dal belvedere posto in cima al paese permette di godere di uno dei panorami più suggestivi dei Castelli, verso Roma ed i Monti Tiburtini, Prenestini ed Ernici.

Rocca Priora è il comune più freddo dei Castelli Romani. Nel luogo dove oggi sorge il borgo, molti storici hanno riconosciuto il sito dell'antico centro latino di Corbium, che Coriolano occupò nella sua marcia su Roma (486 a.C.). Il nome di Rocca Priora deriva da quello medioevale di "Perjura". Secondo la Cronaca Sublacense, infatti, alla fine dell'XI secolo sorgeva sulla cima del colle un piccolo nucleo abitato, il Castrum Arcis Perjuriae, che Agapito, dei Conti di Tuscolo, avrebbe dato alla figlia. La frazione Colle di Fuori nacque intorno all'anno 1860 da cittadini provenienti da Capranica Prenestina. Nei primi anni del Novecento vi fu eretta una scuola in muratura, su interessamento di un gruppo di intellettuali fondatori dell'Ente Scuola per i contadini per l'Agro Romano e Agro Pontino. Tra loro troviamo Giovanni Cena (Montanaro, 1870 - Roma, 1917), intellettuale e scrittore piemontese di origine contadina. Il Cena, trasferitosi nel 1904 a Roma, si dedicò all’istruzione delle masse povere inaugurando un programma di scuole popolari, arrivando già nel 1910 a fondare settanta scuole per contadini, tra cui nel 1912 quella di Colle di Fuori. Nel 1904 nacque anche un sodalizio tra Giovanni Cena e il dottor Angelo Celli, il fondatore della 'Società per gli studi contro la malaria', e iniziarono a battersi per il risanamento e l'alfabetizzazione dell'Agro Romano e delle paludi pontine, insieme ad un piccolo gruppo di studiosi fra cui Angelo Celli, Anna Celli, Duilio Cambellotti, Alessandro Marcucci e Sibilla Aleramo. Nel borgo di Rocca Priora, si svolge a gennaio la festa di Sant'Antonio Abate, una festa in onore del Santo protettore degli animali durante la quale c'è la benedizione degli animali che sfilano in carri allegorici realizzati prevalentemente in legno decorati con frutta e pane. Molto sentita è anche la festa del patrono, S. Rocco, che cade il 16 agosto.

Video di mauro tisbi

Altre destinazioni nelle vicinanze

Monte Compatri
Roma - 2.68 KM da Rocca Priora
Monte Porzio Catone
Roma - 4.79 KM da Rocca Priora
Rocca di Papa
Roma - 5.81 KM da Rocca Priora
Lariano
Roma - 9.36 KM da Rocca Priora
Nemi
Roma - 9.47 KM da Rocca Priora
Castel Gandolfo
Roma - 10.75 KM da Rocca Priora

NOTA: le distanze espresse sono in linea d'aria.

Piú letti del mese

5 tra i borghi più belli e caratteristici incastonati nella roccia
Un viaggio alla scoperta di cinque località incantevoli arroccate nell’austerità della roccia del Belpaese
By Pier Volpato
5 borghi imperdibili dell’appennino tosco-emiliano
Fiumalbo, Compiano, Bagnone, Castelnuovo di Garfagnana e Coreglia Antelminelli, gioielli dell’appennino.
By Luca Sartori
Ricetta: Strangozzi al tartufo nero, eccellenza di Norcia
Una pasta artigianale, tipica dei borghi umbri e con il blasonato tartufo nero: uno dei fiori all’occhiello della gustosa gastronomia di Norcia, nel cuore della Valnerina
By Luciana Francesca Rebonato
Un itinerario lungo la Strada Romantica delle Langhe e del Roero tra borghi, castelli e vigneti piemontesi
La Strada Romantica delle Langhe e del Roero, un incantevole viaggio per vigne, borghi e castelli del Piemonte
By Pier Volpato
Salpa alla scoperta dei borghi più belli custoditi nel cuore della Sardegna
Un itinerario nel cuore del Mediterraneo, un viaggio alla scoperta di cinque tra i borghi più belli della Sardegna
By Redazione
Il numero dedicato al benessere di e-borghi travel è online
Non perdete lo speciale dedicato al benessere, ai borghi e al turismo slow di e-borghi travel, la rivista digitale di viaggi
By Luciana Francesca Rebonato
e-borghi travel - la rivista per chi ama viaggiare tra borghi e turisimo slow

Sfoglia gratuitamente e-borghi travel, la tua nuova rivista di viaggi