Cairano, in Campania, è stata teatro del film neorealista "La Donnaccia" del 1963.
 
Diventa partner
CERCA PER ZONA

Cairano

Fermo immagine di un borgo
Leggi di più

Borgo di Cairano
Comune di Cairano

Provincia di Avellino
Regione Campania

Abitanti: 326
Altitudine centro: 770 m s.l.m.

il Comune fa parte di:
Comunità montana Alta Irpinia

Comune di Cairano
Via Roma - Cairano (AV)
Tel. +39 0827 37034

La posizione strategica di Cairano, al centro della naturale via di comunicazione tra la valle dell’Ofanto e quella del fiume Sele che unisce il litorale adriatico a quello tirrenico, ha favorito l’insediamento umano già dalla prima età del Ferro.
Ne sono testimonianza diretta i ritrovamenti di un insediamento e di una necropoli con tombe a fossa, rinvenute in località Vignale, e considerate le più antiche di questo tipo in Campania. Tali reperti, dalla raffinata lavorazione, dimostrano che in Irpinia, tra il IX e il VII secolo a. C., vivevano popolazioni caratterizzate da un elevato livello di sviluppo, tanto da lavorare abilmente i metalli. Secondo alcuni il nome Cairano deriva da Castellum Carissanum, come risulta dalla Historia Naturalis (libro II C. 57) di Plinio il Vecchio pubblicata nel 77 d. C.

Il santo protettore di Cairano è San Leone Magno, primo papa ad avere il titolo di Magno. A Cairano, la processione e la festa di paese in suo onore ricorrono l’ultima domenica di luglio. La solennità del Corpus Domini è una delle principali funzioni dell'anno liturgico della Chiesa cattolica. Questa festa è di precetto e viene celebrata il giovedì della II settimana dopo la Pentecoste. In questo giorno Cairano assume un aspetto molto particolare. Vengono esposte ai balconi le lenzuola più belle e più ricamate, le donne creano vere e proprie cappelle con un banchetto ricoperto da un lenzuolo bianco a mo' di altare dove durante la processione il parroco si ferma e dice della preghiere e dove alcuni bambini recitano poesie e preghiere al Signore. È una processione molto particolare e unica rispetto ai paesi circostanti.

Nel 1963 Cairano ospita un esperimento di cinema neorealista diventando il teatro naturale per le riprese del film "La Donnaccia" in cui gli abitanti del piccolo paesino irpino parteciparono come attori o comparse.
Il film rappresenta le critiche condizioni di vita di quel periodo affrontando temi come l’emigrazione e la superstizione.
Un paese in pieno fermento, la possibilità di guadagnare qualche soldo extra partecipando alle riprese del film. La donnaccia è stata un'esperienza completamente nuova che ha lasciato in tutti i cairanesi un ricordo bellissimo, che ancora oggi viene rammentato con emozione.

Video di gtfrak81

Altre destinazioni nelle vicinanze

Bisaccia
Bisaccia
Il borgo di Bisaccia, in Campania, ha origini medievali.
Avellino - 13.15 KM da Cairano
Rocca San Felice
Rocca San Felice
Il borgo di Rocca San Felice si trova al confine tra i territori di Salerno e Avellino in Campania.
Avellino - 18.1 KM da Cairano
Monteverde
Monteverde
Il borgo di Monteverde si trova in Campania, al confine con la Basilicata.
Avellino - 18.17 KM da Cairano
Rocchetta Sant'Antonio
Rocchetta Sant'Antonio
In posizione panoramica, su un alta collina ai confini con la Basilicata e la Campania, sorge Rocchetta Sant'Antonio, in Puglia.
Foggia - 24.07 KM da Cairano
Bagnoli Irpino
Bagnoli Irpino
Bagnoli Irpino, in provincia di Avellino, è noto per la produzione del Tartufo Nero di Bagnoli e la Castagna di Montella.
Avellino - 25.74 KM da Cairano
Melfi
Melfi
Melfi, nota per il Castello Normanno Svevo, sorge nel cuore del Vulture, vulcano ormai spento.
Potenza - 26.68 KM da Cairano

NOTA: le distanze espresse sono in linea d'aria.

Piú letti del mese

Viaggio nella Valle dei Mocheni, la valle incantata del Trentino Alto Adige
Viaggio nella Valle dei Mocheni, la valle incantata del Trentino Alto Adige
Andiamo alla scoperta della Valle dei Mocheni, anche definita la Valle incantata. Un luogo dal fascino unico, nel cuore del Trentino Alto Adige.
By Redazione
Quattro passi… in 4 borghi fortificati
Quattro passi… in 4 borghi fortificati
Poker d’assi di borghi fortificati per andare alla scoperta della storia e delle curiosità. Leggende intrecciate ad arte e architettura, epopee medievali o rinascimentali che rivelano al visitatore tutta l’unicità di questi gioielli italiani
By Luciana Francesca Rebonato
4 borghi da non perdere per l’artigianato d’autore
4 borghi da non perdere per l’artigianato d’autore
Quattro borghi italiani che si distinguono per il loro artigianato, essenza di un’arte antica tramandata nei secoli. Un viaggio nella tipicità, itinerari emozionali che puntano i riflettori sull’unicità
By Luciana Francesca Rebonato
Sperlonga, l’antica perla dell’Impero
Sperlonga, l’antica perla dell’Impero
Sperlonga, piccolo centro della Riviera di Ulisse, è una continua sorpresa tra panorami e scorci caratteristici dove ci si deve far guidare esclusivamente dalla curiosità
By Luca Sartori
Ricetta: spaghetti alla colatura di alici, un piatto tipico della Costiera Amalfitana
Ricetta: spaghetti alla colatura di alici, un piatto tipico della Costiera Amalfitana
La Colatura di Alici è un prodotto tradizionale che negli anni ha caratterizzato gastronomicamente il piccolo borgo di pescatori di Cetara
By Redazione
Aci Trezza, Ciclopi e Acireale
Aci Trezza, Ciclopi e Acireale
La Riviera dei Ciclopi, che prende il nome dalle isole antistanti, è quel tratto di costa siciliana che va da Aci Castello ad Acireale
By Redazione
e-borghi travel - la rivista per chi ama viaggiare tra borghi e turismo slow

Sfoglia gratuitamente e-borghi travel, la tua nuova rivista di viaggi

Con il patrocinio di