La Basilica di Superga a Torino, tra i migliori capolavori dell'architettura barocca, mausoleo di Casa Savoia, simbolo della vittoria piemontese sull'esercito francese che assediò la città.
 
Diventa partner
CERCA PER ZONA

La Basilica di Superga: incantevole gioiello barocco

Wed, 31 Oct 2018
La Basilica di Superga: incantevole gioiello barocco

La Basilica di Superga, sita su una catena di colline verdeggianti dinnanzi alle Alpi, domina la città di Torino, ed è dedicata al culto della Vergine Maria. Papa Pio XI detto l'Alpinista, definì l'affascinante collina di Superga come il Panorama più bello d' Europa. Alla sommità possiamo ammirare le vette alpine, le vallate e i torrenti brillanti sotto il sole.

Il duca di Savoia Vittorio Amedeo II, dopo aver osservato l'assedio di Torino da parte dell'esercito francese dal colle di Superga, espresse un voto: in caso di vittoria dei Piemontesi avrebbe innalzato sul luogo una grande basilica. L'esercito piemontese vinse, e i lavori di edificazione nel 1717 furono affidati all' architetto messinese Filippo Juvarra, all'epoca conosciuto in tutta Europa come scenografo: dall'esperienza teatrale aquisì tutti i trucchi prospettici e i giochi di luce esistenti, caratteristici del linguaggio barocco. Nel 1714 a Torino era noto come architetto del Re. Juvarra per il suo capolavoro scelse una pianta centrale e un profondo portico colonnato ispirandosi al Pantheon di Bernini, e per le due torri a lato ai progetti di Borromini, entrambi fondatori dell'arte barocca.

Basilica di Superga
Foto di Rollopack

Il magnifico portico a otto colonne ci introduce all'interno della Basilica, in cui vi è una pavimentazione in marmo a mosaico e gli Altari dell' Annunciazione e della Natività di Maria. A sinistra vi è una lunga discesa che conduce alle Tombe Regali. All'esterno la grossa cupola che sormonta la Basilica di Superga ricorda il cupolone di Piazza San Pietro a Roma. L'architettura della Basilica include anche insegnamenti di maestranze d'Oltralpe.

COMMENTI :

Notizie correlate

L’antica Città Alta, come un antico borgo nel cuore di Bergamo
L’antica Città Alta, come un antico borgo nel cuore di Bergamo
Bergamo Alta, il centro antico della città. Da Piazza Vecchia a Piazza del Duomo tra vicoli, portici, botteghe artigiane e locali storici. Tra torri, palazzi, musei, poi la Cattedrale, il Battistero, la Basilica di Santa Maria Maggiore
By Luca Sartori
Gubbio, il borgo antico e la patente dei matti
Gubbio, il borgo antico e la patente dei matti
Vicoli, piazzette, palazzi medievali: Gubbio accoglie nel suo borgo antico di rara bellezza, immutato nei secoli. Un patrimonio da scoprire e un’insolita patente da conseguire
By Luciana Francesca Rebonato
Il fascino suggestivo della Ravenna bizantina
Il fascino suggestivo della Ravenna bizantina
I capolavori bizantini a Ravenna, mosaici maestosi e variopinti, i quali rendono questa città tra i migliori e i più importanti centri della cultura e civiltà bizantina in Italia: la Basilica di San Vitale, e il caratteristico mosaico ravennate.
By Nabil Morcos
I capolavori medievali del centro storico di Parma
I capolavori medievali del centro storico di Parma
Il Duomo e il Battistero di Parma: capolavori in stile Romanico che anticipano il Gotico e il gusto rinascimentale, i quali rendono questa piazza tra le più belle d' Italia.
By Nabil Morcos
Gallipoli, la 'città bella' del Salento
Gallipoli, la 'città bella' del Salento
Gallipoli, destinazione amata non solo per le sue spiagge iconiche quali Lido Pizzo, Punta della Suina e Baia Verde ma anche per la storia e il suo borgo antico
By Luciana Francesca Rebonato
Il quartiere di San Ferdinando, come un antico borgo nel cuore della Napoli antica
Il quartiere di San Ferdinando, come un antico borgo nel cuore della Napoli antica
Il centro monumentale della Napoli antica, tra tesori d’arte e caffè storici, tra Piazza del Plebiscito e Palazzo Reale, da Castel Nuovo al Teatro San Carlo, dalla Galleria Umberto I al Gran Caffè Gambrinus, tra vicoli, piazzette, botteghe e locali.
By Luca Sartori

Piú letti del mese

4 borghi da non perdere per l’artigianato d’autore
4 borghi da non perdere per l’artigianato d’autore
Quattro borghi italiani che si distinguono per il loro artigianato, essenza di un’arte antica tramandata nei secoli. Un viaggio nella tipicità, itinerari emozionali che puntano i riflettori sull’unicità
By Luciana Francesca Rebonato
Quattro passi… in 4 borghi fortificati
Quattro passi… in 4 borghi fortificati
Poker d’assi di borghi fortificati per andare alla scoperta della storia e delle curiosità. Leggende intrecciate ad arte e architettura, epopee medievali o rinascimentali che rivelano al visitatore tutta l’unicità di questi gioielli italiani
By Luciana Francesca Rebonato
Sperlonga, l’antica perla dell’Impero
Sperlonga, l’antica perla dell’Impero
Sperlonga, piccolo centro della Riviera di Ulisse, è una continua sorpresa tra panorami e scorci caratteristici dove ci si deve far guidare esclusivamente dalla curiosità
By Luca Sartori
Ricetta: spaghetti alla colatura di alici, un piatto tipico della Costiera Amalfitana
Ricetta: spaghetti alla colatura di alici, un piatto tipico della Costiera Amalfitana
La Colatura di Alici è un prodotto tradizionale che negli anni ha caratterizzato gastronomicamente il piccolo borgo di pescatori di Cetara
By Redazione
Genga, natura da record
Genga, natura da record
Per gli appassionati di arte e cultura il borgo marchigiano di Genga racconta la sua storia attraverso i suoi edifici storici, le sue chiese e i musei
By Luca Sartori
Aci Trezza, Ciclopi e Acireale
Aci Trezza, Ciclopi e Acireale
La Riviera dei Ciclopi, che prende il nome dalle isole antistanti, è quel tratto di costa siciliana che va da Aci Castello ad Acireale
By Redazione
e-borghi travel - la rivista per chi ama viaggiare tra borghi e turismo slow

Sfoglia gratuitamente e-borghi travel, la tua nuova rivista di viaggi

Con il patrocinio di