Torre del Carcere - Cosa vedere a Rotondella - Castelli, chiese, monumenti e musei - La torre del carcere di Rotondella, in Basilicata, è ciò che rimane della torre di avvistamento, costruita nel 1518.

 
CERCA PER ZONA

Torre del Carcere
Cosa vedere a Rotondella, Matera

Torre del Carcere
  • Via Giuseppe Giusti, Rotondella (MT)

L'originaria torre di avvistamento di Rotondella fu costruita nel 1518 dal principe di Salerno, Ferrante Sanseverino. Intorno a questo forte fu costruito il palazzo baronale dove vivevano gli ufficiali del principe e intorno al quale si raccolsero i primi abitanti attratti dalla possibilità di ottenere un pezzo di terreno da coltivare. Del palazzo costruito dal Sanseverino rimane, nella sua integrità la torre del carcere, poiché il resto della costruzione è stato abbattuto e ricostruito nei primi anni del 900. I primi abitanti furono tre ufficiali che riscuotevano le fide e diffide dei pascoli delle difese di Rotunda e Trisaia. Dal principe di Salerno passò alla famiglia Agnese del Cardinale e poi al duca di Ielsi della famiglia Carrafa. È stata sede del carcere fino a pochi anni fa, all’inizio del 1800 fu trasferito al convento.

Nel 1900 è stato carcere mandamentale, dove i detenuti scontavano le pene minori o gli ultimi mesi di detenzione. Il carcere era diviso in due parti, una destinata alle donne e un’altra per gli uomini e poi una parte per il custode. Ci sono stati detenuti appartenenti alla mafia locale, alla mafia siciliana e molti altri. L’ultimo detenuto, di Stigliano, vi è stato nel 1997. Recentemente restaurata, è ora adibita a biblioteca comunale ed archivio storico, ed è possibile ammirare dalla cima della torre uno splendido panorama, con visione a 180° della costa ionica.

TAGS :

Visita Rotondella

Eventi a Rotondella

Cosa vedere nei dintorni

Chiesa di Santa Maria delle Grazie
La chiesa di Santa Maria delle Grazie di Rotondella, in Basilicata risale alla fine del 1500.
Via Cesare Beccaria, 7, Rotondella (MT)
0.06 Chilometri da Torre del Carcere
Castello di Valsinni
Il Castello di Valsinni, in Basilicata, fu la residenza della poetessa petrarchista Isabella di Morra.
Via Salita Castello, 22, Valsinni (MT)
7.20 Chilometri da Torre del Carcere
Parco Letterario Isabella Morra
Il Parco letterario "Isabella Morra" si trova nel borgo di Valsinni, in Basilicata.
Via Salita Castello, 18, Valsinni (MT)
7.21 Chilometri da Torre del Carcere
Santuario di Santa Maria Regina di Anglona
Il Santuario di Santa Maria Regina di Anglona è situato sul sacro colle di Anglona nei pressi di Tursi, in Basilicata.
Piazza SS. Maria D'Anglona, Tursi (MT)
8.46 Chilometri da Torre del Carcere
Chiesa di Santa Maria Maggiore
La Chiesa di Santa Maria Maggiore si trova nel rione Rabatana di Tursi, in Basilicata.
Via Duca degli Abruzzi, Tursi (MT)
10.05 Chilometri da Torre del Carcere
Museo Archeologico Nazionale della Siritide
Il Museo archeologico della Siritide si trova nei pressi di Policoro, in Basilicata.
Via Cristoforo Colombo, 33, Policoro (MT)
13.15 Chilometri da Torre del Carcere
Chiesa di San Giorgio
La chiesa Madre di Oriolo, in Calabria, si trova nel cuore del centro storico.
Via Vittorio Emanuele II, 86A, Oriolo (CS)
14.96 Chilometri da Torre del Carcere
MUDAM Museo Diffuso della Arti e dei Mestieri
Il Museo Diffuso della Arti e dei Mestieri si trova ad Oriolo, in Calabria.
Via Vittorio Emanuele II, 141A, Oriolo (CS)
14.97 Chilometri da Torre del Carcere

Piú letti del mese

5 tra i borghi più belli e caratteristici incastonati nella roccia
Un viaggio alla scoperta di cinque località incantevoli arroccate nell’austerità della roccia del Belpaese
By Pier Volpato
Ricetta: Strangozzi al tartufo nero, eccellenza di Norcia
Una pasta artigianale, tipica dei borghi umbri e con il blasonato tartufo nero: uno dei fiori all’occhiello della gustosa gastronomia di Norcia, nel cuore della Valnerina
By Luciana Francesca Rebonato
5 borghi imperdibili dell’appennino tosco-emiliano
Fiumalbo, Compiano, Bagnone, Castelnuovo di Garfagnana e Coreglia Antelminelli, gioielli dell’appennino.
By Luca Sartori
Ricetta: Génépy, il liquore forte e deciso e dei borghi valdostani
Artemisia weber e artemisia glacialis. Sono le piantine di montagna d’alta quota che, insieme, danno origine al Génépy: un liquore dal sapore alpino, una prelibatezza da conoscere e saper preparare
By Luciana Francesca Rebonato
Un itinerario lungo la Strada Romantica delle Langhe e del Roero tra borghi, castelli e vigneti piemontesi
La Strada Romantica delle Langhe e del Roero, un incantevole viaggio per vigne, borghi e castelli del Piemonte
By Pier Volpato
Salpa alla scoperta dei borghi più belli custoditi nel cuore della Sardegna
Un itinerario nel cuore del Mediterraneo, un viaggio alla scoperta di cinque tra i borghi più belli della Sardegna
By Redazione
e-borghi travel - la rivista per chi ama viaggiare tra borghi e turisimo slow

Sfoglia gratuitamente e-borghi travel, la tua nuova rivista di viaggi