Chiesa di San Giovanni Battista - Cosa vedere a Salbertrand - Castelli, chiese, monumenti e musei - La parrocchiale di Salbertrand è l'unica in tutta la Valle Susa ad avere un protiro monumentale.

 
CERCA PER ZONA

Chiesa di San Giovanni Battista
Cosa vedere a Salbertrand, Torino

  • Piazza Martiri della Libertà, Salbertrand (TO)
  • +39 0122 854720

La prima menzione della chiesa si ritrova in un diploma del 1057, anno in cui l'antica costruzione fu donata alla prevostura di Oulx da Oddone di Moriana Savoia e dalla contessa Adelaide. La parrocchiale fu rimaneggiata nei secoli successivi, subendo la quasi totale ricostruzione nel corso del XVI secolo. Dopo tale intervento non subì modifiche significative e tutt'ora è uno dei migliori e più ricchi esempi di chiese alpine in stile tardo gotico.

La parrocchiale di Salbertrand presenta un ricchissimo apparato decorativo, sia interno che esterno, ed è inoltre l'unica chiesa della Valle di Susa ad essere dotata di un protiro monumentale, realizzato nel 1536 dal lapicida di Melezet Matheus Rode. L'esterno presenta una bellissima raffigurazione della cavalcata dei Vizi e delle Virtù di primo Cinquecento, recentemente restaurata e un tempo completata dalla raffigurazione delle pene infernali, ora purtroppo scomparse. La lunetta del portale d'ingresso è invece decorata con la raffigurazione della Pietà. All'interno sono presenti vari cicli affrescati, databili tra il XIV e il XVI secolo, che impreziosiscono le pareti e le volte delle navate laterali.

La navata destra ospita le scene della vita di S. Antonio, opera del pittore Johannes Dideri di Avigliana e datate al 1508, oltre alle raffigurazioni dei SS. Cosma e Damiano e alle scene dell'Assunzione della Vergine e della Madonna della Misericordia. La navata sinistra presenta invece sull'altare una suggestiva raffigurazione della Vergine con S. Giovanni Evangelista, del XIV secolo, e le scene della Pietà, di inizio Cinquecento. Accanto al portale di ingresso è infine presente la raffigurazione del Giudizio Universale, affiancata da una suggestiva danza macabra.

Notevole è anche l'arredo ligneo, rappresentato dal monumentale retable dell'altare maggiore, opera di Jean Faure di Thures datata al 1667, e dalla cantoria, del 1530-40. A livello architettonico sono da segnalare alcuni capitelli del coro e della navata sinistra, risalenti al XII secolo e probabilmente reimpiegati all'epoca della ricostruzione Cinquecentesca. La chiesa ospita anche, nella sacrestia, un piccolo museo che espone paramenti e arredi sacri provenienti dalla parrocchiale e dalle cappelle del territorio di Salbertrand.
Il sito è inserito nel percorso di visita dell'Ecomuseo Colombano Romean.

Contatta ora Chiesa di San Giovanni Battista

Compila questo modulo per metterti in contatto direttamente

Accetto i termini della privacy
Voglio ricevere la newsletter
TAGS :

Visita Salbertrand

Eventi a Salbertrand

Cosa vedere nei dintorni

Ecomuseo Colombano Romean
L'ecomuseo Colombano Romean di Salbertrand è collocato all'interno del Parco Naturale del Gran Bosco.
Via Fransuà Fontan, 1 , Salbertrand (TO)
0.10 Chilometri da Chiesa di San Giovanni Battista
Cappella dell'Annunciazione di Oulme
A circa un km dal centro abitato di Salbertrand, nella frazione Oulme, si trova la cappella dell'Annunziata.
Via Luigi Gros, località Oulme, Salbertrand (TO)
0.70 Chilometri da Chiesa di San Giovanni Battista
Alambicco del Deveys
L'alambicco consortile è soltanto una delle suggestive attrazione della borgata di Deveys, in Val di Susa.
Strada di S. Colombano, Exilles (TO)
2.89 Chilometri da Chiesa di San Giovanni Battista
Cappella dei SS. Biagio e Pietro a Deveys
La Cappella dei Santi Biagio e Pietro si trova nel cuore del piccolo borgo di Deveys, vicino a Exilles in Alta Valle Susa.
Strada di S. Colombano, Frazione Deveys, Exilles (TO)
2.94 Chilometri da Chiesa di San Giovanni Battista
Parco Naturale Gran Bosco di Salbertrand
Dal 2012 i Parchi Naturali dei Laghi di Avigliana, Orsiera Rocciavrè, Gran Bosco di Salbertrand e Val Troncea sono stati unificati nelle Aree Protette delle Alpi Cozie, con sede a Salbertrand, presso l'ex Parco Naturale del Gran Bosco.
Via Fransuà Fontan, 1, Salbertrand (TO)
3.48 Chilometri da Chiesa di San Giovanni Battista
SIC Oasi Xerotermica Oulx-Auberge
L’Oasi xerotermica Oulx-Auberge occupa parte del versante sinistro della Dora di Bardonecchia, nei comuni di Oulx e Salbertrand.
La Grotta della Beaume, Oulx (TO)
5.01 Chilometri da Chiesa di San Giovanni Battista
Forte di Exilles
Il Forte di Exilles è uno dei monumenti più antichi della Valle di Susa, in Piemonte.
Via degli Alpini, 1, Exilles (TO)
5.07 Chilometri da Chiesa di San Giovanni Battista
Torre Delfinale
La Torre delfinale di Oulx, in Alta Valle Susa, fu eretta probabilmente tra il 1350 e il 1377.
Vicolo della Torre, Oulx (TO)
6.35 Chilometri da Chiesa di San Giovanni Battista
SIC Stagno di Oulx
Lo Stagno di Oulx, conosciuto come Lago Borello, rappresenta una delle poche zone paludose di fondovalle rimaste su tutto l’arco alpino occidentale.
Oulx-Pierremenaud, Oulx (TO)
6.74 Chilometri da Chiesa di San Giovanni Battista

Piú letti del mese

Conoscete Oriolo, la 'Matera calabrese'?
Conoscete Oriolo, la 'Matera calabrese'?
Alla scoperta di un piccolo borgo medievale in provincia di Cosenza che non ha nulla da invidiare alla Città dei Sassi
By Redazione
Ricetta: la paella algherese
Ricetta: la paella algherese
Un'ottima rivisitazione sarda di un primo piatto tipico spagnolo
By Redazione
Bellagio, il borgo preferito dai big della storia
Bellagio, il borgo preferito dai big della storia
Tanti grandissimi personaggi del passato hanno soggiornato nella 'perla del Lago di Como'. Ecco chi erano...
By Joni Scarpolini
Arnosto, il villaggio delle fiabe che vuole diventare una splendida realtà turistica
Arnosto, il villaggio delle fiabe che vuole diventare una splendida realtà turistica
Ai piedi delle Alpi Orobiche c'è un piccolo borgo in pietra che entro il prossimo anno diventerà un centro di promozione e animazione culturale
By Redazione
Bomarzo come Giza: alla scoperta della piramide nascosta
Bomarzo come Giza: alla scoperta della piramide nascosta
Nel Parco dei Mostri, vicino al borgo laziale, tra le gigantesche sculture mitologiche sorge un reperto dalla provenienza ancora misteriosa...
By Redazione
Ad Arrone arriva la realtà aumentata
Ad Arrone arriva la realtà aumentata
Il borgo medievale umbro si apre al turismo multimediale, un progetto innovativo che permetterà ai visitatori di ripercorrere la storia del paesino attraverso tecnologie avanzate e l'ausilio di una app
By Redazione
e-borghi travel - la rivista per chi ama viaggiare tra borghi e turisimo slow

Sfoglia gratuitamente e-borghi travel, la tua nuova rivista di viaggi