Il piccolo borgo di Grazie e il suo Santuario sorgono nelle Valli del Mincio, in Lombardia.

 
CERCA PER ZONA

Grazie
Grazia d'acqua

Borgo di Grazie
Comune di Curtatone
Provincia di Mantova
Regione Lombardia

Abitanti: 14.807 (612 nel borgo)
Altitudine centro: 26 m s.l.m.

il Comune fa parte di:
I Borghi più belli d'Italia

Aree naturali protette:
Parco regionale del Mincio
Riserva naturale Valli del Mincio

Comune di Curtatone
Piazza Corte Spagnola 3, località Montanara di Curtatone, Curtatone (MN)
Tel. +39 0376 358112

Pro Loco Grazie di Curtatone
Via Francesco I Gonzaga 14 - Curtatone
Tel. +39 0376 349122
Facebook

La contrada delle Grazie, tra la fine del Settecento e i primi anni dell’Ottocento, conta quasi duecento persone, raggruppate in 43 famiglie che abitano una ventina di case. Il polo d’attrazione abitativa è senza dubbio il Santuario, le cui origini risalgono al 1200, attorno al cui piazzale sorgono le abitazioni, molte delle quali sono botteghe e soprattutto locande e osterie, di proprietà del marchese Capilupi o dei Padri francescani del Santuario o della famiglia Siliprandi. Tra le botteghe, numerose le macellerie e, non a caso, ai primi dell’Ottocento apre la sede del Foro Boario, cioè il luogo di contrattazione dei capi bovini e altri animali.

Le attività economiche vivono grazie al retaggio dell’antica fiera, istituita nel 1425 da Gianfrancesco Gonzaga che ratificò l’uso invalso di aprire attività commerciali allo scopo di soddisfare le necessità primarie dei molti pellegrini in visita al Santuario, sorto per volere di Francesco Gonzaga nel 1399.

Il borgo si caratterizza per un intreccio profondo, consolidato, suggestivo di varie componenti. Un nucleo storico ben conservato, che ha convissuto per secoli in profonda simbiosi con l'ambiente circostante. La parte più antica dell'abitato è costituita da edifici a schiera presenti in via Madonna delle neve, nei quali si riconosce la cellula originaria che ha dato luogo, nel tempo, alle varie tipologie edilizie. Nelle piccole casette (di modeste dimensioni e con un'altezza massima di due piani eccetto alcuni a tre piani) presenti sul lato destro della Piazza si possono individuare le trasformazioni tipologiche avute nel corso degli anni e il fatto che tutte le abitazioni sono state ricavate con la chiusura dei portici prospicienti la Piazza. Per caratteristiche architettoniche degne di nota, si distinguono due edifici: uno sul lato destro della piazza e l'altro prospettante via Francesca angolo via San Pio X (Palazzo Sarto).

L'antico borgo di Grazie è infine abbracciato dal fiume Mincio, che proprio in quella posizione forma un'enorme ansa che lo dirige verso Mantova e che costituisce, sotto forma di Area Umida, uno dei luoghi naturali di maggiore interesse sia a livello nazionale che internazionale. Le Valli del Mincio sono infatti un complesso naturalistico di enorme importanza dal punto di vista ambientale, di grande originalità e di una certa rarità per il complesso delle caratteristiche che racchiudono in sé. Si tratta di una delle più vaste ed importanti zone umide dell'Italia settentrionale, dove le acque permangono ad esigua profondità per un periodo di tempo sufficientemente lungo da consentire la formazione di sedimenti, la crescita di molte comunità vegetali igrofile, nonché la presenza di numerose popolazioni animali ad esse associate. Le Valli sono visitabili attraverso servizi di navigazione associati a visite guidate.

Grazie è sul numero 3 della nostra rivista digitale e-borghi travel.
Sfogliala ora gratis!

Video di Mantova.TV www.mantova.tv

Altre destinazioni nelle vicinanze

Borghetto sul Mincio
Borghetto sul Mincio
Verona - 22.05 KM da Grazie
San Benedetto Po
San Benedetto Po
Mantova - 22.43 KM da Grazie
Sabbioneta
Sabbioneta
Mantova - 23.86 KM da Grazie
Castellaro Lagusello
Castellaro Lagusello
Mantova - 24.67 KM da Grazie
Isola della Scala
Isola della Scala
Verona - 27.75 KM da Grazie
Gualtieri
Gualtieri
Reggio Emilia - 28.36 KM da Grazie

NOTA: le distanze espresse sono in linea d'aria.

Piú letti del mese

Conoscete Oriolo, la 'Matera calabrese'?
Conoscete Oriolo, la 'Matera calabrese'?
Alla scoperta di un piccolo borgo medievale in provincia di Cosenza che non ha nulla da invidiare alla Città dei Sassi
By Redazione
Ricetta: la paella algherese
Ricetta: la paella algherese
Un'ottima rivisitazione sarda di un primo piatto tipico spagnolo
By Redazione
Bellagio, il borgo preferito dai big della storia
Bellagio, il borgo preferito dai big della storia
Tanti grandissimi personaggi del passato hanno soggiornato nella 'perla del Lago di Como'. Ecco chi erano...
By Joni Scarpolini
Arnosto, il villaggio delle fiabe che vuole diventare una splendida realtà turistica
Arnosto, il villaggio delle fiabe che vuole diventare una splendida realtà turistica
Ai piedi delle Alpi Orobiche c'è un piccolo borgo in pietra che entro il prossimo anno diventerà un centro di promozione e animazione culturale
By Redazione
Bomarzo come Giza: alla scoperta della piramide nascosta
Bomarzo come Giza: alla scoperta della piramide nascosta
Nel Parco dei Mostri, vicino al borgo laziale, tra le gigantesche sculture mitologiche sorge un reperto dalla provenienza ancora misteriosa...
By Redazione
Ad Arrone arriva la realtà aumentata
Ad Arrone arriva la realtà aumentata
Il borgo medievale umbro si apre al turismo multimediale, un progetto innovativo che permetterà ai visitatori di ripercorrere la storia del paesino attraverso tecnologie avanzate e l'ausilio di una app
By Redazione
e-borghi travel - la rivista per chi ama viaggiare tra borghi e turisimo slow

Sfoglia gratuitamente e-borghi travel, la tua nuova rivista di viaggi


Warning: mysql_free_result() expects parameter 1 to be resource, null given in /web/htdocs/www.e-borghi.com/home/borgo.php on line 2699